Pandemia storytelling: con i non vaccinati in casa caleranno i contagi. Sarà vero?

Si deciderà nel prossimo consiglio dei ministri, se togliere a milioni di italiani e di ragazzi la possibilità di accedere alla vita sociale senza aver fatto il vaccino.

I contagi caleranno se i non vaccinati non potranno più entrare al cinema o al ristorante, o in palestra? Potranno lavorare e pagare le tasse, ma saranno privati della liberà di andare fuori in un locale pubblico. Quando questo sia costituzionale è tutto da vedere.

Tutto questo succede proprio mentre in Europa infuriano le proteste anche violente, contro le restrizioni da Covid. E’ bene ricordare, che nel resto del nostro continente le misure contro il Covid, non sono mai state tanto rigide quanto in Italia e, che nella maggior parte degli Stati il green pass non esiste.

In Italia si parla solo sui media dei dati allarmanti dei paesi dove i contagi sono in crescita, ma non si parla più dell’Inghilterra, dove senza restrizioni, si vive benissimo e dove gli ospedali non sono intasati da malati covid, o della Spagna, dove la pandemia è sotto controllo senza restrizioni.

Ci vogliono far credere che chi, in pieno rispetto della legge, ha deciso di non vaccinarsi, sia un disertore della Patria e che è giusto rinchiuderlo in casa, con la sola possibilità di andare a fare acquisti o al lavoro, per salvaguardare chi ha fatto il vaccino. Cosa succederà con la terza dose, con quelli, che magari dopo effetti collaterali pesanti, decideranno di non farla e resteranno, anche loro chiusi in casa? Cosa succederà se i contagi cresceranno?

Altri articoli interessanti