Sanità al collasso: in 10 anni tagliati 25mila posti letto e oltre 42mila dipendenti

Cosa è successo in soli dieci anni in Italia? Analizziamo il periodo dal 2010 al 2029

Persi:

  • circa 25mila posti letto di degenza ordinaria (da 215 mila a 190 mila),
  • gli istituti di cura in Italia sono diminuiti da 1.165 a 1.054
  • nemo 42.380 persone dipendenti dal Servizio Sanitario Nazionale: da 646.236 a 603.856
  • 37 miliardi di definanziamento della sanità italiana

Numeri agghiaccianti, che vanno sempre peggio. Si ricorda che sono ancora sospesi i medici e sanitari non vaccinati, che in questo conto erano ancora presenti. Alcuni dopo il Covid hanno potuto tornare in corsia, ma solo per tre mesi, sebbene la guarigione dalla malattia dia una immunità maggiore da quella da vaccino. Alcuni sono, sempre pochi, sono stati reintegrati dopo il ricorso al tar.

Dagli ospedali vengono tenuti fuori i parenti, che possono entrare solini orari ridottissimi e solo se vaccinati, in caso contrario la persona malata resta sola per tutto il tempo della degenza, una vergogna e una violazione dei diritti umani, che si è vista solo in Italia.

Può interessarti anche: Partono le raccolte firme per riaprire completamente le visite dei parenti in ospedale

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

Altri articoli interessanti