Cinque stelle: “parlare di obbligo vaccinale per i docenti non ha senso, con l’80% già vaccinato”

“Parlare di obbligo, però, soprattutto a fronte dell’80% dei docenti già vaccinati, non ha senso in questo momento. Occorre innanzitutto fare progressi sul piano del trasporto scolastico o dell’utilizzo dei test salivari come strumento di tracciamento dei contagi.
In mancanza di interventi del Governo per aumentare ulteriormente la sicurezza nelle scuole e garantire lo svolgimento delle lezioni in presenza, il nuovo anno scolastico rischia di segnare una sconfitta per tutto il Paese, con il ritorno alla didattica a distanza. Questo scenario va scongiurato a tutti i costi”. Lo dichiarano le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura.
Vaccinarsi è fondamentale per vincere questa pandemia – proseguono – e invitiamo tutto il personale scolastico a farlo.
Giovedì prossimo, in commissione Cultura, interrogheremo su questi temi il ministro Bianchi – aggiungono i deputati -. La comunità scolastica ha bisogno di certezze e, soprattutto, i nostri ragazzi hanno assoluto bisogno di tornare a vivere il più serenamente possibile la scuola e la socialità.
La letteratura scientifica è univoca nel constatare la necessità di tornare in classe e i recenti test Invalsi hanno confermato un allarme che il MoVimento 5 Stelle non ha mai sottovalutato in un anno e mezzo di pandemia. Ora non possono esserci alternative plausibili a garantire a tutti i nostri studenti e studentesse il diritto all’istruzione in presenza” concludono i portavoce pentastellati.

Altri articoli interessanti