La transizione green trascura la sicurezza energetica degli stati

La denuncia arriva da Simona Benedettini al convegno Verso una nuova Unione dell’energia. “Ci siamo resi conto che effettivamente avevamo un po’ trascurato la dimensione della sicurezza energetica, sostanzialmente la spinta verso obiettivi di decarbonizzazione sempre più sfidanti, sebbene l’intenzione di questa politica di decarbonizzazione così spinta appunto siano decisamente condivisibili, ha però portato a rendere più insicuri quelli che sono i nostri approvvigionamenti e con la crisi energetica ci si è resi conto che non solo eravamo fortemente dipendenti da un unico paese, ma che a forza sostanzialmente di spingere in modo così veloce così repentino sulla penetrazione delle rinnovabili il nostro fabbisogno di sicurezza necessariamente aumentava.

Nonostante questo si è deciso di proseguire ulteriormente nella spinta alle rinnovabili rendendoci sostanzialmente dipendenti non più soltanto dai paesi esportatori di gas perché alla Russia oggi si è semplicemente sostituito un altro soggetto del cui siamo dipendenti, vale dire gli Stati Uniti e paesi appunto del Middle East, ma ci siamo anche resi fortemente dipendenti dalla Cina.

La Cina appunto è oggi diciamo il monopolista assoluto di tutti quelli che sono i materiali critici che servono per la realizzazione delle tecnologie pulite, quindi pannelli, batterie e così via.

Quindi ci siamo da una parte resi sempre più dipendenti verso delle potenze che a livello appunto globale giocano un ruolo predominante appunto in termini sia appunto di materiali critici ma di input insomma critici per la transizione perché la transizione non si può fare né senza questi materiali critici e né senza il gas ma allo stesso tempo abbiamo indebolito la posizione dell’Europa nel cercare di competere poi su mercati globali rispetto a queste due superpotenze allo stesso tempo di avere un rapporto che non sia di subalternità ma un rapporto paritario dal punto di vista economico.

Qui potete acquistare il libro La nuova Unione dell’Energia: La politica energetica dell’Unione europea nello scenario geopolitico

Fonte

Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore.

Leggi le ultime notizie su www.presskit.it

Può interessarti anche: Direttiva case green: “non fare nulla”, il consiglio dell’avv. Fusillo, “bisogna resistere, vogliono farvi indebitare”

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Sfero: https://sfero.me/users/presskit-quotidiano-on-line

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

Copiate l’articolo, se volete, vi chiediamo solo di mettere un link al pezzo originale.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com