Roncadin, da dipendenti e azienda 14mila euro per aiutare il popolo Ucraino

Solidarietà per il popolo Ucraino dalla Roncadin. L’azienda di pizze surgelate di Meduno (PN) ha consegnato alla Caritas Diocesana di Concordia-Pordenone un assegno di 14.185 euro, frutto della raccolta fondi attivata per a sostegno degli interventi di assistenza umanitaria promossi dalla Caritas Ucraina. L’iniziativa “Ucraina: fermiamo la guerra” ha avuto come protagonisti le lavoratrici e i lavoratori, che hanno potuto devolvere le proprie ore-lavoro alla causa benefica. In totale, in circa due settimane sono state donate 435 ore e la somma equivalente è stata poi raddoppiata da Roncadin.

 

«Fin dall’esplodere dell’emergenza – dichiara l’amministratore delegato Dario Roncadin – molte delle nostre persone hanno dimostrato interesse nel partecipare a iniziative di solidarietà. Dato che in questi casi è fondamentale utilizzare le risorse in modo corretto e farle arrivare là dove sono più efficaci, ci siamo messi in contatto con la Caritas Diocesana di Concordia-Pordenone. Da questo confronto sono emerse le priorità di Caritas Ucraina: consentire agli sfollati interni l’accesso agli aiuti di base, garantire l’igiene dei centri d’accoglienza durante il transito, permettere ai rifugiati di raggiungere in modo sicuro le famiglie e gli affetti. Ringrazio di cuore tutti i dipendenti di Roncadin per la loro adesione all’iniziativa, con un gesto piccolo ma concreto come quello di devolvere a chi soffre le proprie ore-lavoro».

Questa emergenza è particolarmente sentita in Roncadin in quanto in azienda ci sono diverse lavoratrici e lavoratori di origine Ucraina, che in queste settimane stanno vivendo con enorme dolore e apprensione l’evolversi della situazione e ai quali l’azienda e i colleghi vogliono far sentire la loro vicinanza.

Altri articoli interessanti