Al via VITRUM 2021: va in scena l’innovazione nel vetro

Prende il via oggi, martedì 5 ottobre, la XXII edizione di VITRUM, la manifestazione biennale B2B organizzata da GIMAV (l’associazione che raggruppa i costruttori e fornitori italiani di macchine, accessori, attrezzature e prodotti speciali per la lavorazione del vetro) e che da quarant’anni è l’unica fiera dedicata al settore. Proseguirà fino a venerdì 8 ottobre negli spazi di Fiera Milano Rho (Pad. 22-24) ed è la prima occasione in cui i player internazionali tornano a incontrarsi in presenza “Where glass technology comes alive”, come recita il claim scelto per il 2021.

«Chi partecipa quest’anno ha scelto di farlo in grande – commenta il presidente di Vitrum Dino Zandonella Necca – La dimensione media degli stand di questa edizione è qui a dimostrarlo: siamo passati da 80,5 mq del 2019 a 96,4 mq di oggi, un incremento che supera il 20%. Abbiamo spinto tantissimo con i nostri espositori perché portassero le novità che hanno sviluppato e non hanno potuto esibire in questi due anni e, con nostra grande soddisfazione, l’hanno fatto».

I numeri complessivi dell’edizione 2021 sono inferiori in termini assoluti a quelli del 2019, ma vanno letti in positivo in rapporto al contesto: se si pensa che le manifestazioni industriali ultimamente hanno fatto registrare in media una partecipazione di espositori pari a circa il 45% di quella prepandemica (fonte: CFI – Associazione degli organizzatori fieristici di Confindustria, 27 settembre), la percentuale degli espositori che hanno riconfermato la propria partecipazione a VITRUM 2021 è pari al 53,1%. Contenuta anche la riduzione dell’area espositiva netta, che si attesta sotto il 30%.

«Abbiamo la presenza di 120 espositori, di cui 17 co-espositori, provenienti da 16 diversi paesi, per un totale di oltre 22.450 mq di superficie espositiva» prosegue Zandonella Necca, che rimarca l’importanza di garantire a operatori e visitatori la migliore esperienza possibile, unita al rigoroso rispetto delle norme sanitarie: «In VITRUM potremo ospitare, in piena sicurezza, fino a 10.000 visitatori al giorno».

Due le grandi novità dell’edizione 2021 di VITRUM: il “gemello digitale” VITRUM Life e la VISION Milan Glass Week, l’evento parallelo che porterà il vetro al centro di Milano e dell’attenzione degli utilizzatori finali, animando l’intera città. «Entrambe sono la testimonianza della volontà di imprimere, nonostante le condizioni avverse, un cambio di passo importante alla nostra fiera – commenta sempre Zandonella Necca –. Con il percorso intrapreso di ampliamento della base espositiva, digitalizzazione e coinvolgimento del pubblico generalista attraverso Glass Week, VITRUM si avvia a diventare il salone internazionale della filiera del vetro, con le tecnologie cuore pulsante della manifestazione».

VITRUM Life è il punto di accesso ai contenuti digitali di VITRUM e offre la possibilità di navigare tra i profili degli espositori e di scoprire tutto sulle aziende presenti in fiera. VISION Milan Glass Week sarà invece l’evento “fuori fiera” che porta i protagonisti della filiera del vetro a incontrare la città con un ricco programma di eventi organizzati insieme a numerose realtà partner. «La Glass Week – spiega Zandonella Necca – nasce per aprire VITRUM anche al grande pubblico, per sfruttare l’energia e l’interesse che la città di Milano ha a livello internazionale e, non ultimo, per creare un evento ad alto impatto mediatico con il vetro al centro della transizione sostenibile».

 

Tornando al salone VITRUM, proprio la transizione sostenibile è stata al centro degli interventi di due dei relatori che hanno preso parte all’inaugurazione ufficiale del 5 ottobre: l’Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, che ha parlato del binomio “sostenibile” costituito da ambiente ed economia, e il presidente di Co.Re.Ve Gianni Scotti che è intervenuto su vetro ed economia circolare.

L’altro tema sotto la lente non poteva essere che quello dell’importanza dell’industria delle tecnologie del vetro per il nostro sistema economico e industriale. In questo settore Made in Italy è sinonimo di eccellenza, innovazione e tecnologia, come hanno ricordato il direttore generale di ICE Roberto Luongo, il vice presidente di Assovetro Daniele Predari, il presidente di Gimav Michele Gusti e il direttore tecnico della Stazione Sperimentale del Vetro Nicola Favaro. L’importanza del salone VITRUM per Fiera Milano è stata invece ribadita dal chief revenue officer della stessa, Mario Franci.

Tutti gli interventi si possono rivedere su Vitrumlife.it/vitrum2021/

 

Link al Presskit di VITRUM 2021 e VISION Milan Glass Week:

https://drive.google.com/drive/folders/1Ki2EUdfSP3XSntg7IDeiHpb_TV-tS1sA?usp=sharing

Altri articoli interessanti