Bambini morti per Covid: i dati dell’Inghilterra indicano che soffrivano già di gravi patologie

La malattia ha causato 25 decessi tra i minori di 18 anni nel paese tra marzo 2020 e febbraio 2021. Circa la metà di questi riguardava bambini con una disabilità complessa di base con elevate esigenze sanitarie, come l’alimentazione con sondino o l’assistenza alla respirazione.

I dati dall’Inghilterra suggeriscono che il COVID-19 comporta un minor rischio di morte o di richiedere cure intensive tra i bambini e i giovani di quanto si pensasse in precedenza.  La ricerca non ha esaminato malattie meno gravi o sintomi debilitanti del “covid lungo”.

“Il basso tasso di malattia acuta grave è una notizia importante, ma ciò non significa che il COVID non interessi i bambini”, afferma il pediatra Danilo Buonsenso. “Per favore, teniamo alta l’attenzione – per quanto possibile – sull’immunizzazione”.

Altri articoli interessanti