Giudice spagnolo chiede di rendere i pubblici i contratti con le case farmaceutiche, su iniziativa popolare

Corte Superiore di Giustizia delle Isole Baleari ha chiesto al governo spagnolo di rendere pubblici i contratti che sono stati firmati con le aziende farmaceutiche Pfizer, Astrazenaca, Moderna e Jansen per l’acquisto del vaccino COVID.

Si tratta del primo tribunale a prendere questa decisione nel Paese dopo che l’Associazione Liberum ha presentato ricorso contro l’obbligo del certificato COVID approvato dal Governo, ritenendo violati i diritti fondamentali. La piattaforma, che ha ricevuto il sostegno di 549 cittadini delle Isole nella sua causa, ha sempre denunciato che i contratti firmati con le case farmaceutiche erano segreti

La lettera sottolinea che deve essere fornita una copia dei contratti originali dove devono essere forniti il ​​prezzo delle dosi, le consegne, l’eventuale risarcimento per insuccessi dei farmaci, nonché tutte le clausole e le clausole degli stessi. Inoltre, chiede anche di facilitare gli eventuali contratti firmati con la Commissione europea in relazione all’acquisizione di vaccini.

Chiedere all’Interterritorial Health Council di fornire gli studi sull’efficacia del vaccino -datati 23 novembre 2021-, che hanno concluso che ci sono state più infezioni tra le persone vaccinate perché, una volta vaccinate, hanno allentato le misure di prevenzione. Inoltre, vuole che sia specificato il numero degli effetti avversi causati dai vaccini, nonché i decessi che hanno causato questi effetti.

Leggi le ultime notizie su www.presskit.it

Può interessarti anche: Pfizer e Ursula von der Leyen: spariti i messaggi. “I documenti effimeri non vengono conservati”

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit