Multa a YouTube dalla Russia per aver trasmesso video di propaganda ucraina: il conto 364 milioni

La Russia ha multato Google per 21,1 miliardi di rubli (364 milioni di euro circa) per non aver rimossi contenuti considerati illegali dal governo di Putin.

Il Roskomnadzor, che regola le telecomunicazioni, ha dichiarato che Google ha continuato a pubblicare materiale proibito anche dopo espresso divieto del governo, specialmente su YouTube.

L’argomento principale è la “propaganda” ucraina contro la Russia, che la piattaforma video di Google non sarebbe stata in grado di contenere ed eliminare sul territorio, come richiesto dalla legge russa. Il Roskomnadzor accusa YouTube anche di aver promosso manifestazioni non autorizzate, anche tra minorenni.

La Russia, abbandonata da tutte le aziende big tech nel paese, ha sempre avuto come nemica Google: nel 2021 le era stata imposta un’altra multa da 134 milioni di euro. L’azienda ha comunque già dichiarato di aver proclamato la bancarotta per la sua filiale russa, dopo che i suoi conti bancari nel paese erano stati congelati dal governo.

Leggi le ultime notizie su www.presskit.it

Può interessarti anche: Denunciare il nazismo, anche quando non c’è, carta per “Invadere il paese gratuitamente” della Russia

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

Altri articoli interessanti