Vergogna Italia: pensione e assegno disoccupazione ai condannati per Terrorismo e Mafia

E possono pure chiedere gli arretrati. Hanno lavorato contro lo stato, ma la Corte Costituzionale ha stabilito che Pensione sociale e Naspi spettano anche ai condannati per Terrorismo e Mafia. In una circolare dell’Inps si legge che, da ora in avanti, anche i condannati per Terrorismo e Mafia hanno diritto alla Naspi – assegno di disoccupazione – alla Pensione sociale o quella di disabilità.

Non solo: possono chiedere gli arretrati a partire dalla data della revoca della prestazione ma solo, ci mancherebbe altro, per i periodi nei quali il titolare del sussidio non scontava la pena in carcere.

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

Altri articoli interessanti