Esplode un fusto di birra, muore nel giorno del suo compleanno. L’assurda tragedia è avvenuta in Brasile

Un uomo e’ morto il giorno del suo compleanno nell’esplosione di un barile di birra avvenuta nella città di Campo Bom, nel sud del Brasile, vicino alla metropoli di Porto Alegre. L’incidente e’ accaduto nel tardo pomeriggio di venerdì (ora locale) nella casa di famiglia. Gilson do Nascimento di 43 anni stava gustando un bicchiere di birra quando il barile posto vicino a lui e’ esploso, uccidendolo all’istante, a causa della valvola dello spinatore che stava maneggiando.

La nipote racconta che prima di cominciare ad aggiustare il guasto Gilson aveva contattato la ditta di noleggio dei fusti, che gli avevano dato istruzioni su come procedere prima del loro arrivo. A quanto pare il problema era che la birra non usciva dal rubinetto, ma ne usciva solamente la schiuma. Durante i tentativi di riparazione il barilotto è esploso e un pezzo di metallo ha colpito l’uomo alla testa uccidendolo. Sul posto sono accorsi i Vigili del Fuoco, per verificare l’accaduto e controllare che non vi fossero altri rischi per l’incolumità. La polizia locale ha spiegato che al momento il caso è trattato come un incidente e stanno procedendo a interrogare i vari testimoni che erano presenti alla festa di compleanno dello sfortunato uomo.

La famiglia ovviamente è molto scossa dalla morte di Gilson, soprattutto per il fatto che questa è avvenuta sei mesi dopo la guarigione per un cancro, che lo avevano costretto a due mesi di terapia intensiva.

L’autopsia dell’uomo è stata effettuata la mattina seguente alla sua morte, seguita quasi immediatamente dalla sepoltura nel cimitero di Novo Hamburgo. Un addetto della società di noleggio è stato interrogato in merito all’attrezzatura fornita. Nel frattempo la ditta che ha fornito il barilotto di birra si sta difendendo dalle accuse, affermando che i tecnici avevano detto a Gilson di non toccare nulla prima del loro arrivo. Ma lui aveva comunque messo mano al rubinetto, andando contro le indicazioni dategli. Il Presidente dell’Associazione Microbirrifici, Jose Luis Giovanella, ha affermato che un responsabile della società è stato interrogato in merito all’accaduto per appurare se l’apparecchiatura per spillare la birra fosse difettosa. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non sono rare queste assurde tragedie e sono già accadute in tutto il mondo anche disgraziatamente con effetti funesti.

Altri articoli interessanti