Bitcoin di Stato: si sperimentano in Giappone

La Banca centrale nipponica sta facendo dei test di fattibilità per una propria criptovaluta digitale.

Il termine della prima fase di investimenti è fissata a marzo 2022. Si vogliono valutare test di fattibilità tecnica dell’emissione di una cripto di Stato, di distribuzione e pagamento con valuta digitale.

La seconda fase riguarderà l’analisi dettagliata delle funzioni della criptovaluta e cercherà di stabilire il limite massimo di Cbdc (Central bank digital currency), ovvero i ‘bitcoin’ di Stato che sarà possibile detenere.

Il Giappone si unisce così alle altre banche centrali che nei mesi scorsi hanno annunciato esperimenti simili.

Lo ha reso noto l’istituto nipponico in una nota.

Altri articoli interessanti