Caldo: bere acqua fa bene, ma se è troppa tutta assieme si può finire in ospedale. I consigli dei medici

L’acqua? È un elemento essenziale per mantenere il nostro corpo sano e funzionante. E, il più delle volte,  beviamo meno di quanto dovremmo. E con queste temperature costantemente elevate, uno dei consigli che si sentono maggiormente per combattere il caldo è quello di bere, e bere tanto.

Tuttavia, recentemente un uomo di 85 anni è rimasto vittima di un’intossicazione da acqua, per aver bevuto troppo durante una passeggiata (circa tre litri).

Ma quanto si può bere, e quando bisogna fermarsi? «Un adulto sano dovrebbe bere tra i dieci e i quindici decilitri di acqua al giorno perché si verifichi un’intossicazione da acqua». Come dimostra l’esempio dell’85enne, però, «per gli anziani può essere sufficiente una quantità inferiore. Normalmente, comunque, i reni si assicurano che non si verifichi un’intossicazione da acqua producendo più urina».

Ci sono però dei farmaci che possono favorirla: «L’intossicazione da acqua può verificarsi se si assumono farmaci diuretici e contemporaneamente si aumenta l’assunzione di acqua», spiegano gli esperti, «tali farmaci (come nel caso dell’85enne) sono spesso utilizzati contro l’ipertensione arteriosa».

Ma cosa succede al corpo quando si beve troppa acqua? «L’intossicazione da acqua può provocare un edema cerebrale, in cui le cellule cerebrali si gonfiano perché assorbono dal tessuto più acqua del solito. Questo porta prima a malessere e mal di testa, poi a confusione e, nel peggiore dei casi, alla morte».

Ma tornando ai consigli, i medici, hanno precisato che la quantità d’acqua necessaria al giorno «varia molto da persona a persona: l’attività fisica gioca un ruolo importante, così come l’età, il peso, la temperatura esterna e l’umidità». «La regola generale è un fabbisogno minimo di 0,03 litri – o 30 millilitri – di acqua per chilo di peso corporeo al giorno», e «quando sentiamo la sete, abbiamo già un deficit». Tuttavia, non è necessaria solo l’acqua, ma anche i sali e i minerali, soprattutto se si perde molto sudore con il caldo o durante gli allenamenti.

Ma ci sono dei segnali, che indicano che si è bevuto troppo poco? «Quando c’è un deficit di liquidi, l’urina diventa più concentrata e di colore giallo scuro, gli occhi si abbassano, la pelle e la lingua diventano secche e se si pizzica la pelle sul dorso della mano per formare le rughe, queste si ‘mantengono’ più a lungo e non si distendono immediatamente».

Per fortuna, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è una sindrome rara, ma guai a sottovalutarla soprattutto se si praticano sport come la maratona.

Leggi le ultime notizie su www.presskit.it

Può interessarti anche: In India si prova a purificare l’acqua dei laghi con migliaia di piattaforme galleggianti

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit