Rsa a Forlì: fanno il test, prima degli esiti vaccinano, due anziani si sentono male, avevano il Covid

E’ successo a Forlì, nella Rsa Pietro Zangheri, la più grande della Romagna, convenzionata con il Servizio sanitario nazionale tra il 19 e il 20 aprile.

Nelle case di riposo si fanno test periodici per tutelare gli ospiti per verificare l’assenza di positività al Covid. Dopo uno di quelli programmati, il personale dell’Ats è passato a vaccinare con la quarta dose gli ospiti, solo pochi si sono rifiutati, altri non sono in grado di farlo, come sempre accade in queste strutture, e per loro hanno deciso i parenti.

I test di controllo sono stati fatti il giorno prima o il giorno stesso della vaccinazione, alcuni anche dopo la vaccinazione, senza attendere l’esito sulla positività o negatività delle persone, sono stati vaccinati gli ospiti cono la quarta dose. Risultato di questa disattenzione: due persone si sono sentite molto male. Una anziana, risultato positiva al virus, ha avuto un crollo fisico dopo la vaccinazione ed è stato necessario alimentarla e idratarla con flebo per alcuni giorni. Un altro, anche lui positivo al Covid, è stato ricoverato in ospedale cittadino nel reparto di pneumologia Covid. A lui prima è stato fatto il vaccino, quarta dose, e poi a distanza di qualche ora il test per accertare, in questo caso, una non eventuale positività al virus.

Il fatto è stato denunciato dalla Verità.

Può interessarti anche: Mille studi sugli effetti collaterali dei vaccini Covid. Dove scaricare il documento integrale

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit