DL24: “potranno revocare diritti, come la libertà di muoverci, con una semplice ordinanza ministeriale?”

La denuncia arriva dall’avvocato Roberto Martina, di avvocati liberi: “Con il DL 24 viene consegnata al ministro della salute fino al 31 dicembre 2022 un potere di ordinanza estesissimo, che gli consente di fare ricorso a tutti gli strumenti previsti per lo stato di emergenza ed estende ancora di più questo potere, consente di fare tante cose, sentiti solamente gli altri ministri. Questo vuol dire che non deve passare dal parlamento, o dal consiglio dei ministri.

Potrà così impedirci di riunisci, impedirci di andare da un’altra persona, impedirci di vederci in famiglia o tra amici, di andare al lavoro… tutto ciò che abbiamo conosciuto già nella prima fase di questa emergenza. Sarà tutto riproponibile, con uno strumento di diritti di rango ancora più infinito di quelli usati da Conte, non un dpcm, un decreto legge, adesso i tempi sono ritenuti maturi per consentire l’esercizio di questi poteri con una semplice ordinanza ministeriale. Questa è una cosa inaccettabile.

Con una semplice ordinanza il ministro della salute potrà non fare entrare in Italia i turisti stranieri. In astratto potrebbe avere un rigore logico, se ci sono dei territori con dei cluster di Covid, ma nella stessa norma si prevede che i cittadini italiani non possano uscire dall’Italia, superare la frontiera. A cosa serve? La sciatteria la disinvoltura con cui siamo stati costretti a condizioni di vita spesso inumani, addirittura privati del lavoro, deve fare intendere che queste queste intenzioni non debbano essere foriere di nulla di buono.

Chi ancora non ha capito è bene che lo capisca ora e per sempre.

Tutte queste ordinanze hanno un volnus giuridico enorme, sono viziate in nuce.

Gli esiti delle decisioni che sono state prese in questi due anni ci consentono un giudizio ex post. Le conseguenze sono state nefaste in termini di Pil, di economia generale, di salute pubblica, in termini sociali. Tutti i parametri che contraddistinguono la salute di un Paese sono peggiorate”

La denuncia è stata fatta in un’intervista alla televisione ByoBlu. Qui la versione integrale: https://www.byoblu.com/2022/05/10/dl-24-continuano-le-misure-liberticide-roberto-martina/

 

Può interessarti anche: “Un diritto autorizzato non è più diritto, può essere revocato”, Giorgio Agamben

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

 

Altri articoli interessanti