Viaggi: via le restrizioni in Danimarca, Polonia, Irlanda, Norvegia, Islanda, Ungheria, Repubblica Ceca

Si allunga la lista di Paesi in cui non è richiesto nessun certificato per entrare, anche la Grecia ha annunciato che toglierà presto tutte le restrizioni. In Italia per entrare resta l’obbligo di tampone o green pass e la compilazione del Passenger locator form.

Dopo la Svizzera, la Croazia, e molti altri l’Italia resta tra i pochi paesi europei dove per entrare ci sono ancora delle restrizioni. Una misura, che sta penalizzando i nostri albergatori e tutto il mondo del turismo.

Vediamo assieme le ultime misure prese all’estero.

Danimarca: a partire dal 29 marzo 2022,  ha abolito ogni restrizione residua all’ingresso nel Paese per ragioni legate al Covid. Pertanto, i non vaccinati e i non guariti, provenienti da paesi extra-UE ed extra-Schengen, non sono più sottoposti all’obbligo di effettuare un test anti-Covid nelle 24 ore successive all’arrivo nel Paese. Mascherine non sono obbligatorie.

Ungheria: Da 7 marzo 2022  sono state abolite le restrizioni di viaggio e di ingresso. Ciò vuol dire che è di nuovo possibile entrare ne Paese senza necessità di Green Pass, certificati di guarigione o test anti-Covid.

Islanda: a partire dal 25 febbraio 2022 sono state revocate le misure di controllo connesse alla pandemia, comprese quelle relative all’ingresso nel Paese.

Irlanda dal 6 marzo 2022 le restrizioni di ingresso  sono state eliminate. In poche parole, i viaggiatori in entrata non sono più tenuti a mostrare alcuna prova della vaccinazione o prova di guarigione o risultato negativo del test PCR all’arrivo. Non sono altresì richiesti test Covid-19 post-arrivo o requisiti di quarantena per chi arriva in Irlanda, e non vi è più la necessità di compilare il Passenger Locator Form.

Svezia dal 1° aprile 2022 non è più necessario presentare la Certificazione Digitale Covid Ue a prescindere dal Paese di provenienza.

Norvegia dal 12 febbraio 2022 sono state abolite tutte le misure di controllo legate alla pandemia, anche sugli ingressi nel Paese, sono state abolite. Dal 2 marzo 2022 sono state revocate anche le ultime misure sull’ingresso nelle Isole Svalbard.

Polonia Restrizioni annullate a partire dal 28 marzo 2022. Non sussiste più l’obbligo di esibire, varcato il confine, alcun certificato attestante l’avvenuta vaccinazione, guarigione o effettuazione di un test negativo.

Croazia nessuna restrizione compreso l’uso di mascherine

Romania dal 9 marzo 2022  l’ingresso non è più soggetto a restrizioni. Ai viaggiatori in entrata, quindi, non è richiesto il Certificato digitale Covid-19.

Slovenia a partire dal 19 febbraio 2022, sono state eliminate tutte le misure restrittive per l’ingresso nel Paese: non è più necessario il Green Pass.

Repubblica Ceca: apartire dal 9 aprile 2022 non è più richiesto alcun tipo di certificazione per entrare nel in Repubblica Ceca, regola che vale anche per i viaggiatori provenienti da Paesi extra-Ue. Mascherine: a partire dal 14 aprile 2022 non è più obbligatorio indossare una mascherina FFP2 o KN95 sui mezzi di trasporto pubblici, mentre rimane necessaria per fare ingresso nelle strutture sanitarie.

Può interessarti anche: Tribunale in Florida dice stop all’obbligo di mascherine sui mezzi pubblici

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

Altri articoli interessanti