Applausi alla bandiera ucraina ai giochi paraolimpici di Pechino

Un applauso del pubblico ha accolto la bandiera e della delegazione dell’Ucraina, quarta in ordine di sfilata durante la parata degli atleti in occasione della cerimonia di apertura della XIII Paralimpiade invernale a Pechino. Assenti le bandiere di Russia e Bielorussia, escluse ieri dai Giochi su decisione dell’International Paralympic Committee per aver violato la Tregua Olimpica.

L’evento si è aperto con l’ingresso della bandiera della Cina, Paese ospitante, e l’inno nazionale cinese cantato a cappella da un coro di 24 ragazzi studenti universitari con disabilità visive. La prima bandiera a sfilare è stata quella del Belgio e l’ultima quella della Cina ospitante. Quella dell’Italia, sventolata dal portabandiera Giacomo Bertagnolli, ha sfilato per penultima in quanto Paese organizzatore dei prossimi Giochi paralimpici invernali nel 2026 a Milano-Cortina.