Cruciani: “i giornali stranieri ci pendono in giro” per le misure del green pass

“Un dato di fatto è chiaro: l’Italia è l’unico paese ad adottare un green pass molto duro, che esclude dalla vita sociale e toglie lo stipendio alle persone che hanno deciso di non vaccinarsi. I giornali stranieri ci pigliano fortemente in giro da questo punto di vista”,  ha detto Giuseppe Cruciani a Dritto e Rovescio

“Io ricordavo una sinistra molto attenta al lavoro e ai diritti delle minoranze, mi sembra che in questo caso in nome del famoso concetto di salute collettiva, che a me un po’ fa spavento, la salute è quella della singola persona, adesso le cose sono cambiate.

Qui ci sono delle persone che dal 15 febbraio sono senza lavoro, non l’hanno perso, semplicemente perché qualcuno al governo alla fine ha cercato di correggere una norma che voleva addirittura il licenziamento. Ci sono ragazzi, che non possono andare in palestra e non possono fare sport neanche all’aperto, non possono prendere l’autobus per andare a scuola e la rappresentante del Pd qui in studio dice: vadano a piedi!

Vi siete domandate perché resiste solo in Italia questa situazione di discriminatoria?

Primo: senza il green pass discriminatorio questo governo non esisterebbe

Secondo: vogliono premiare i vaccinati e punire i non vaccinati.

L’Italia è l’unico paese al mondo che vuole punire i non vaccinati. Voi considerate le persone che non si sono vaccinate come un pericolo pubblico, li considerate pericolosi, su questo si basa il green pass. Questa è una cosa di una pericolosità esagerata. Adesso basta!”

Altri articoli interessanti