La Marcia delle Libertà passata Mantova è giunta a Carpi, da dove riprende domani, 19 gennaio

Come ormai accade sin dal primo giorno, all’arrivo a Mantova (ieri) e a Carpi (oggi, attorno alle 15), i partecipanti alla Marcia delle Libertà hanno trovato ad attenderli persone che li hanno accolti con succhi di frutta, bevande calde e corroboranti, a dimostrare una volta di più il crescente sostegno per l’iniziativa che ha preso il via il 6 gennaio da Venezia e che è stata promossa da Paolo Sceusa, già presidente emerito di Sezione della Corte di Cassazione, che l’11 agosto 2021 aveva lanciato il pubblico appello «Ne cives ad arma ruant» (Affinché i cittadini non vengano alle armi), esprimendo la necessità di evitare, attraverso l’attività legislativa, che la convivenza civile sia minacciata dal ricorso alla violenza da parte dei cittadini.

E il 20 gennaio, a Modena, si farà ancora di più: alle 14,30, in piazzale Sant’Agostino, è stata infatti organizzata da “Le gente come noi non molla mai – Emilia Romagna” una manifestazione pacifica, statica, apartitica e autorizzata che, nel pieno rispetto di protocolli e linee guida anti-contagio, saluterà l’arrivo a Modena della Marcia delle Libertà, dando la parola a Paolo Sceusa e a Alessandro Gulinati, esperto di storia Estense. «Ora posso aprire la terza fase -commenta Sceusa-. È importante che le tappe cittadine si trasformino in momenti di incontro culturale, dedicato alla storia e all’arte del posto. La bellezza, l’arte, la cultura e i marciatori che creano l’occasione di conoscerle, cambiano il mondo».

La tappa di avvicinamento a Modena prenderà il via domani, mercoledì 19 gennaio, alle 9,30, dal park del centro commerciale “orientale” di Carpi, in via Marx 146.

Per restare aggiornati sulla marcia basta seguire Paolo Sceusa sul suo canale Telegram o su quello della Marcia. Invece, per coordinarsi con i vari gruppi che si muovono in tutta Italia, ci sono i canali Telegram divisi per regione.

Altri articoli interessanti