Deforestazione e attacchi animali: due persone sbranate da un branco di iene vicino Nairobi

Le iene, circa 20, ieri hanno sbranato un uomo nel villaggio di Kamuthi, vicino alla città industriale di Thika, mentre tornava dalla cava in cui lavorava, ha specificato la polizia. Appena 24 ore dopo il primo attacco, le iene ne hanno fatto un altro e gli abitanti hanno trovato un nuovo teschio umano in una delle fattorie del villaggio.

«La polizia e il servizio della fauna selvatica del Kenya sono stati sul posto e hanno confermato l’incidente, dove sono stati trovati un teschio, ossa sparse e vesti strappate macchiate di sangue», ha indicato la Direzione per le indagini contro il crimine (Dci), aggiungendo che sul sito sono state trovate le impronte delle iene.

Il 17 dicembre un leopardo proveniente dal Parco nazionale dello Tsavo è entrato in una casa, per poi essere recuperato dalle guardie forestali. A luglio, invece, un leone del Parco nazionale di Nairobi aveva provocato il panico quando era comparso in un affollato quartiere a sud della capitale.

La deforestazione selvaggia negli anni in Africa ha modificato l’equilibrio biologico dei predatori e non solo e ne ha alterato il comportamento, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. In Kenya negli ultimi anni sono aumentati i resoconti di animali selvatici che entrano negli spazi degli esseri umani man mano che i centri abitati si espandono e i predatori, attaccano spesso l’uomo, specialmente quegli che vivono ai margini della foresta o dei Parchi Nazionali.

Altri articoli interessanti