In Svizzera oggi si vota per il referendum sul Certificato Covid

Gli svizzeri oggi vanno alle urne per decidere se abolire il certificato Covid, il green pass svizzero, obbligatorio dal 13 settembre per accedere all’interno di ristoranti, palestre, cinema, teatri e alle grandi manifestazioni culturali e sportive. Prende di mira anche l’estensione di alcuni aiuti finanziari, anche se chi ha promosso il referendum non fa campagna su questo argomento.

In caso di un rifiuto del popolo al progetto di legge, gli emendamenti approvati dal Parlamento in primavera saranno aboliti a partire dal 19 marzo 2022, ovvero un anno dopo la loro approvazione, come prevede la Costituzione federale. Non ci sarà più una base legale per l’emissione e il controllo di un certificato Covid. Promotori e promotrici del referendum restano tuttavia favorevoli all’introduzione di un certificato Covid volontario per facilitare i viaggi all’estero.

Altri articoli interessanti