Vivere green: cosa succederebbe se misurassimo nel nostre azioni sul “non fare danni”?

Per un cambiamento radicale nel mondo reale serve una rivoluzione nel modo di pensare. Proviamo a chiederci: cosa succederebbe se misurassimo nel nostre azioni sul “non fare danni”?

E’ un’utopia, certo, ma proviamo a pensarci. Se misurassimo tutto ciò che facciamo – tutto – con questa metrica, il mondo che conosciamo non esisterebbe. I peggiori comportamenti umani scomparirebbero. Ci sarebbe solo verità, non bugie, mistificazioni dovute al profitto. Gli estranei si sorriderebbero l’un l’altro apertamente, come se salutassero un vecchio amico; curiosità, empatia, ottimismo ed etica sarebbero i punti cardine del nostro comportamento; dove non esisterebbero avvocati, tutori, politici e militari.

La povertà scomparirebbe, così come la criminalità, la maggior parte delle malattie, la disuguaglianza, le promesse non mantenute, la concorrenza e i giochi a somma zero, perché queste cose sono tutte molto dannose e i nostri nuovi comportamenti non lo permetterebbero.

Come diceva John Lennon “…imagine all the people…”

Cambia il tuo modo di pensare, inizia dalle piccole cose. Inizia con un saluto a uno sconosciuto per strada. Si parte sempre da un piccolo passo per un lungo viaggio.

Altri articoli interessanti