Il rilancio passa dal “Supersalone”

Tra Milano Monza Brianza e Lodi le imprese attive nei settori dell’arredo – design sono circa 7.000, di cui 2.228 specializzate nella fabbricazione di mobili, 1.269 nella filiera del legno e 2.553 nel design. A queste si aggiungono 938 attività del commercio al dettaglio di mobili e complementi. Milano si conferma la capitale nazionale del design (con più di 2.100 imprese), primato per Monza e Brianza nella produzione (1.400 imprese). Gli effetti della pandemia sul settore: rispetto al 2020, – 1,1 % per le imprese del settore ma dall’export segnali di ripresa con + 13,5% rispetto allo scorso anno.

Il Presidente Sangalli: “Il Supersalone per far ripartire il motore economico e per il rilancio internazionale di Milano”

Il Salone del Mobile è tornato a Milano dal 5 al 10 settembre con il “Supersalone”. Il grande evento internazionale precede di poco la Fashion week, in calendario dal 21 al 27: Milano diventa la vetrina phigital del “made in Italy” da sempre riconosciuto e apprezzato nel mondo, anche in tempi di pandemia. I numeri del sistema imprenditoriale del settore arredo – design, elaborati dall’Ufficio Studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, se da un lato evidenziano una fisiologica variazione in negativo delle imprese sul territorio, dall’altro riflettono anche una spinta alla ripresa sostenuta dal design e dalla crescita delle esportazioni.

 

le imprese e il valore economico della filiera dell’arredo – design  

Tra Milano Monza Brianza e Lodi la filiera dell’arredo design comprende circa 7.000 imprese attive e conta, in termini di posti di lavoro, oltre 37.500 addetti, che valgono circa il 2% del totale delle attività economiche e l’1,5% dell’occupazione. Tra i settori, le attività di design specializzate rappresentano il 36,5% del totale del comparto (con 2.553 imprese attive in termini assoluti), seguite dalla fabbricazione di mobili (31% con 2.228 imprese attive nei tre territori) e dall’industria del legno (1.269). A queste si aggiungono 938 attività del commercio al dettaglio di mobili e complementi. Questa la fotografia scattata al 30 giugno 2021 dall’Ufficio Studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Registro Imprese. Rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, si registra una variazione nel numero delle imprese attive del -1,1%, diminuzione comunque in linea con il -1,7% risultato dal confronto rispetto allo stesso periodo del 2019, in tempi prepandemici. In un contesto economico profondamente segnato dalle conseguenze della pandemia, le imprese del manifatturiero pagano il conto più alto: in un anno le imprese attive a Milano Monza Brianza Lodi nell’industria del legno diminuiscono del -4,7%, -3,5% per la fabbricazione di mobili. Se anche il commercio è in lieve difficoltà (-0,4%), sono le attività del design che, in aumento del +2,8%, trainano i dati del comparto. Il medesimo trend si riflette anche sull’occupazione: rispetto al 2020, si registra una variazione in negativo per gli addetti dell’industria del legno, così come per l’occupazione nei settori della fabbricazione di mobili, mentre commercio e design fanno registrare una crescita del numero di addetti. A livello nazionale, Milano si conferma la capitale del design (con più di 2.100 imprese), primato per Monza e Brianza nella produzione di mobili (1.400 imprese).

Per la filiera che, solo nel territorio di Milano Monza Brianza Lodi nel 2019 produceva più 9,4 miliardi di euro di fatturato, incoraggianti segnali di recupero arrivano dall’ultima analisi congiunturale, relativa al II trimestre 2021. A livello regionale, le imprese della manifattura del legno arredo, rispetto al periodo pre-Covid del 2019, fanno registrare una variazione positiva per il fatturato di +29,9% e di +10,6% per la produzione, performance che superano la media (rispettivamente +18,3 e +9,3%).

 

il valore dell’interscambio commerciale dell’arredo – design

Complessivamente nei primi tre mesi del 2021 l’export del settore arredo design per i territori di Milano Monza Brianza Lodi vale 356 milioni di euro, di cui il 90% ha origine dalla fabbricazione di mobili e il restante 10% dall’industria del legno. Si tratta di circa la metà del totale delle esportazioni lombarde di questi prodotti. Rispetto allo stesso periodo del 2020, l’export fa registrare +13,5%, una crescita confermata anche analizzando i periodi pre-Covid: in 5 anni, ovvero rispetto al primo trimestre del 2016, il volume delle esportazioni del settore aumenta, infatti, di +14,7%. Stati Uniti, Francia, Cina, Germania e Svizzera i primi Paesi di destinazione, solo per Stati Uniti e Cina il volume degli scambi evidenzia una lieve flessione rispetto al 2020, anche se resta positivo il dato in 5 anni. È quanto emerge dall’elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Istat.

 

“Il Supersalone del Mobile è il primo passo del ritorno di Milano alla nuova normalità – ha dichiarato Carlo Sangalli Presidente della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi -. I dati relativi a imprese e export dimostrano la forza del nostro tessuto imprenditoriale capace di  trainare ancora una volta la ripresa del sistema Paese. Il Supersalone, del resto, riapre la stagione dei grandi eventi e sarà una grande opportunità per il rilancio dell’immagine di Milano a livello internazionale. Un tema centrale su cui come Camera di commercio stiamo investendo insieme al Comune di Milano attraverso  Yes Milano l’agenzia di marketing della città”.

 

opportunità per le imprese del settore arredo design

La Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in collaborazione con Promos Italia, mette a disposizione delle imprese del settore arredo design, tramite i progetti InBuyer e CLAB, servizi gratuiti di supporto all’internazionalizzazione. In particolare, InBuyer offre la possibilità di partecipare a business meeting online e incontri one to one con buyer esteri provenienti dai principali mercati attraverso una piattaforma digitale appositamente sviluppata. Il format digitale offre alle aziende un ricco calendario di eventi che da settembre 2020 ad oggi ha permesso la realizzazione di 33 sessioni di lavoro, di cui 7 dedicate all’Arredo – design, le ultime due delle quali si realizzeranno tra ottobre e novembre p.v. Ad oggi la piattaforma ha permesso a 225 imprese lombarde di realizzare 632 incontri b2b con 78 buyer provenienti da 22 nazioni. Specificamente per il territorio di Milano Monza Brianza Lodi, le aziende coinvolte sono state 53.

Altri articoli interessanti