Smart Working: il 26% ha risposto a una chiamata in biancheria intima o in pigiama

Lo rivela una recente condotta da Epson su un campione di persone che ha lavorato da casa nei primi mesi del 2021 in 11 paesi europei, emergono alcune curiosità:

–       Il 34% delle persone ha spento il microfono e la webcam durante una riunione per fare altro;

–       il 26% ha risposto a una chiamata in biancheria intima o in pigiama;

–       il 27% è rimasto in abbigliamento da casa tutto il giorno;

–       il 64% ha dovuto interrompere attività o chiamate importanti perché qualcuno ha suonato il campanello;

–       il 40% ritiene che i figli siano una distrazione;

–       il 6% delle persone ha lavorato in auto;

–       l’8% delle persone ha lavorato seduti sul pavimento.

 

1 Questa ricerca è stata condotta da Epson. Sono stati intervistati 1.000 proprietari di stampanti Epson che lavoravano da casa in 11 paesi (Italia, Regno Unito, Spagna, Francia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Svezia, Finlandia, Norvegia, Danimarca) durante i mesi di gennaio e febbraio del 2021.2:I rendimenti stimati sono ricavati sulla base della metodologia standard Epson utilizzando simulazioni di stampa con pattern di test dello standard ISO/IEC 24712 o 29103. I rendimenti stimati NON si basano sullo standard ISO/IEC 24711 o 20102. I rendimenti stimati possono variare in base alle immagini stampate, al tipo di carta utilizzata, alla frequenza con cui si stampa e alle condizioni ambientali, ad esempio la temperatura. Durante la configurazione iniziale della stampante, una certa quantità di inchiostro viene utilizzata per riempire gli ugelli della testina di stampa. Il rendimento dei flaconi di inchiostro forniti in dotazione sarà quindi inferiore.3  https://globalworkplaceanalytics.com/work-at-home-after-covid-19-our-forecast

 

Altri articoli interessanti